adesso-2020_aprile_maggio_cover-web-1-1024x692
adesso-2020_aprile_maggio_cover-web-1-1024x692

Fase 2. Vivere la Pasqua

Se qualcuno ci chiedesse come si vive per bene la Quaresima, con molta probabilità ciascuno di noi darebbe delle risposte ricche di particolari e di approfondimenti. Se qualcuno ci chiedesse “come si vive la Pasqua?”, avremmo la stessa dovizia i particolari?

Non abbiamo mai meditato a sufficienza che siamo fatti per la Pasqua e non per la Quaresima.

Dovremmo ricordarcelo più spesso perché per un cristiano la “fase 2” comincia quando incontra il Risorto e gli permette di cambiargli la vita “da dentro”. Siamo chiamati a risorgere con Lui, a portare la sua luce, la sua ondata di aria fresca e pulita in ogni angolo della nostra vita.

Smettiamola di illuderci che i grandi obiettivi non richiedano grandi sacrifici (ricordate la parabola della vita rappresentata dal chicco di grano? Se non muore, non può generare nuova vita); cominciamo oggi a muovere il primo passo del cammino lungo che non ci porterà subito alla meta, ma ci toglierà dalla situazione in cui siamo; affrontiamo senza paura una salutare fase destruens per vivere al meglio la più bella fase construens mai vista nella nostra vita (e magari facciamo anche i conti in maniera realistica con quanto l’esperienza della quarantena ci ha rivelato su noi stessi e sugli altri!). Ho scoperto che ci sono fiori, le gerbere, che sono maturi solo quando la loro corolla è aperta e rivolta al Cielo. Proprio come può succedere a noi. “Viviamo la Pasqua” sia non solo un’esortazione, ma l’indicativo presente della nostra personalissima Fase 2 perché – come affermo spesso – “la mia fede è differente”, può fare la differenza soprattutto in tempi come questo.

In questo numero condividiamo con i lettori l’intervista rilasciata dal Vescovo Stefano Russo, Segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, sulla vita della comunità ecclesiale e sulla situazione del nostro Paese. Sulle povertà emergenti e sui bisogni delle persone il lettore troverà un dettagliato report dell’Osservatorio sulle povertà e risorse della Caritas diocesana e un interessante proposta di riflessione progettuale.

Su Adesso abbiamo voluto ricordare la 50.ma Giornata della Terra e celebrare la Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni (domenica 3 maggio) annunciando un importante appuntamento del Vescovo con i giovani sabato 9 maggio in streaming. Non possono mancare le pagine delle nostre rubriche dedicate alla recensione di libri (in questo numero un prezioso testo del compianto Paolo Giuntella) e alle ricette destinate ai piccoli chef delle nostre case.

Novità in questo numero, ma non voglio “spoilerare” nulla, due pagine di Adesso Young: alcuni giovani hanno scritto il loro “pezzo” e noi volentieri condividiamo con loro lo spazio delle nostre pagine.

Con l’augurio di un’ottima “fase 2”, appuntamento al prossimo numero di Adesso.

Oronzo Marraffa