crisma
crisma

Mons. Maniago: “la condizione che ci vede impegnati ora richiede senso di responsabilità e concreta diligenza, per salvaguardare sia il diritto dei fedeli di ricevere i beni della parola di Dio e dei sacramenti, sia le esigenze di tutela della salute.

Giovedì 28 Maggio alle ore 20.30, presso la Chiesa parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria in Castellaneta, Mons. Vescovo presiederà la Santa Messa Crismale.

Il nostro Vescovo ha inviato alla comunità diocesana la seguente lettera.

 

Castellaneta, 20 maggio 2020

 

Carissimi fratelli e sorelle,

spero che la ripresa delle celebrazioni eucaristiche con il popolo si stia svolgendo in un clima di serenità e gioia come è giusto per l’atto più importante di una comunità cristiana. Infatti non dimentichiamo che Cristo Signore è presente quando la Chiesa prega e loda insieme, secondo la promessa: «dove sono due o tre riuniti nel mio nome, li sono io in mezzo a loro» (Mt 18,20. Cf. SC 7). Le azioni liturgiche sono realtà necessariamente comunitarie, in quanto «appartengono all’intero corpo della Chiesa, lo manifestano e lo implicano» e devono essere celebrate, per quanto è possibile, con la presenza e la partecipazione attiva dei fedeli (cf. SC 26-27: can. 837, § 1-2).

La condizione che ci vede impegnati ora richiede senso di responsabilità e concreta diligenza, per salvaguardare sia il diritto dei fedeli di ricevere i beni della parola di Dio e dei sacramenti (LG 37; can. 213) sia le esigenze di tutela della salute. Spero che anche voi partecipiate attivamente a questo momento tanto atteso, offrendo la vostra concreta collaborazione.

Un particolare segno di gioiosa ripresa sarà la Messa Crismale che celebreremo giovedì 28 maggio, alle ore 20.30 nella Chiesa parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria a Castellaneta, a cui oltre ai presbiteri, ai diaconi e alle religiose, siete invitati anche voi membri del Consiglio pastorale diocesano in rappresentanza di tutti i fedeli laici della nostra Diocesi. Per offrire una qualche forma di partecipazione a tutti, la celebrazione verrà trasmessa in diretta attraverso i soliti canali diocesani.

Vi aspetto quindi per vivere insieme questo momento di comunione che manifesta il mistero della Chiesa che, come il rito della benedizione degli oli sottolinea, è sacramento globale del Cristo, che santifica ogni realtà e situazione di vita.

In comunione,

+ Claudio, vescovo