67e47b73-f28b-4546-8209-5c46417e07c8
67e47b73-f28b-4546-8209-5c46417e07c8

Con quella dello scorso sabato 19 settembre, almeno per il momento, sono terminate le immissioni canoniche nella nostra diocesi.

L’”ultimo atto”, si è svolto nella chiesa parrocchiale Spirito Santo in Laterza, dove nella celebrazione vespertina della XXV domenica del Tempo Ordinario, Mons. Claudio Maniago, nostro Vescovo, ha presieduto il rito dell’immissione canonica del nuovo parroco padre Uriel Ortiz Trigos dell’ordine dei vocazionisti.

Quella di padre Uriel, non è la prima esperienza a Laterza, dove anni fa aveva ricoperto l’incarico di vice parroco sempre nella parrocchia dello Spirito Santo, così come sottolineato da mons. Maniago durante l’omelia della celebrazione eucaristica alla quale erano presenti i parroci della vicaria di Laterza e padre Claudio provinciale dell’ordine dei Vocazionisti.

Il Vescovo, riferendosi alla parabola del padrone della vigna ha sottolineato che l’atteggiamento del parroco così come quello del padrone, “deve essere rivolto alle persone più che profitto, in una logica tutta nuova che richiede di uscire per andare a cercare coloro che vivono nella difficoltà, perché non vadano perdute”.

Alle considerazioni dell’eccellentissimo presule, hanno fatto eco quelle del padre provinciale dei Vocazionisti il quale ha ricordato a padre Uriel che a ragione della sua pregressa esperienza, forse non sarà il caso che impieghi il suo tempo ad imparare “spegnere le luci o ad aprire e chiudere le porte della chiesa”, quando a fornirsi di ben altre chiavi per aprire i cuori dei suoi nuovi parrocchiani.

Al termine della celebrazione padre Uriel ha affidato il percorso suo e di tutti i fedeli alla dolce guida di Maria Mater Domini, patrona di Laterza alla quale anche noi chiediamo che l’impegno del novello parroco tra di noi sia proficuo, il suo cuore docile alla parola del Signore.

diacono Paolo Di Benedetto