Mons. Maniago agli ammalati: «la presenza delle membra più deboli fortifica la Chiesa»

giornata-del-malato-2019

La celebrazione diocesana per la XXVII Giornata Mondiale del Malato si è svolta quest’anno a Palagiano, presso la Parrocchia Maria SS. Annunziata lunedì 11 febbraio.

La celebrazione eucaristica delle 16:30, presieduta dal Vescovo Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Claudio, ha visto la partecipazione di tanti ammalati, accompagnati da varie associazioni di volontariato presenti e operanti sul territorio diocesano, tra cui in particolare l’UNITALSI.

Presenti anche le autorità civili tra le quali il sindaco di Palagiano l’Avv. Domiziano Lasigna. Alla fine della celebrazione eucaristica i presenti in un processione illuminata dalle fiaccole si sono diretti verso la stele della Madonnina di Piazzetta Regina Elena.

Nella sua omelia il presule, prendendo spunto dal messaggio del Santo Padre per questa XXVII Giornata Mondiale del Malato – dal tema “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date” – ha paragonato la comunità ad un corpo formato da tante membra, secondo l’immagine paolina, in cui anche le parti più deboli e meno sane hanno tanta ricchezza da offrire alle altre membra.

 

Rocco E. Valente

Autore: Rocco Valente

Condividi questo post con