«Quando venne la pienezza del tempo… ». Sussidio per l’Avvento 2019

avvento-2019-cei

Il Tempo di Avvento ha una duplice caratteristica: prepara alla solennità del Natale, quando si ricorda la prima venuta del Figlio di Dio tra gli uomini, e, attraverso tale ricordo, guida lo spirito all’attesa della seconda venuta di Cristo alla fine dei tempi.

Come ogni anno, la CEI ha creato un sussidio per accompagnare l’animazione liturgico-pastorale del Tempo di Avvento, evidenziando per ciascuna celebrazione i temi salienti, le fondamentali dimensioni rituali e le opportune attenzioni relative all’ars celebrandi. Il titolo scelto è “Quando venne la pienezza del tempo…” (Gal 4,4). Stefano Russo, segretario generale della CEI, scrive nella presentazione:

«La sapienza della Chiesa ha predisposto i giorni dell’Avvento come singolare tempo di grazia scandito da figure profetiche, da gesti e parole, che ci consentono di entrare, a poco a poco, nel mistero della salvezza. Un succedersi di giorni che – con un crescendo di intensità – ci predispongono ad accogliere il Dono, a noi fatto nel tempo, della nascita del Figlio di Dio fatto uomo. A noi che spesso soffriamo l’inquietudine del tempo o viviamo i nostri giorni assillati dalla mancanza di tempo, è donata la grazia di interrompere i nostri ritmi frenetici e di sostare, di ascoltare e di invocare, di accogliere e ringraziare. Il dono del Verbo, che nella pienezza del tempo si fa carne nel grembo della Vergine Maria, crea nel tempo lo spazio per la libertà dell’uomo. È questa la lieta notizia dell’Avvento e del Natale.»

Autore: Redazione

Condividi questo post con