preghiera-famiglia-685x445-1

24 Dicembre

Tema: Benedire

“GRAZIE ALLA TENEREZZA E MISERICORDIA DEL NOSTRO DIO”

Per ascoltare il Vangelo del giorno clicca qui

Meditazione di Don Graziano Marangi

Il brano evangelico è quello che ogni giorno cantiamo nella preghiera delle Lodi, la porta della fede, la luce che rischiara ogni mattina.  L’inno è posto sulle labbra di Zaccaria: proprio lui che aveva dubitato ora canta a piena voce la fedeltà di Dio. I suoi occhi hanno visto l’opera che Dio ha compiuto nella sua vita, il piccolo bambino non solo risponde al legittimo desiderio di una coppia di sposi, ma appare come il segno visibile della salvezza che Dio è pronto a donare a tutti “Grazie alla tenerezza e misericordia del nostro Dio” (Lc 1,78).
La tenerezza non è un sentimento sdolcinato, ma una straordinaria virtù. A ben vedere, la tenerezza è davvero ciò che oggi più manca. Quante relazioni tra sposi e nelle famiglie vengono meno e finiscono per essere affette da violenza, proprio perché manca la tenerezza; quante relazioni di amicizia ingrigiscono perché non si è capaci di
rinnovare il legame con la tenerezza e quanti incontri non sbocciano in relazione per mancanza di tenerezza…
Ecco perché la tenerezza deve vedersi ed essere riconosciuta su un volto: altrimenti il volto diventa rigido, duro, inespressivo! La tenerezza è un aspetto della misericordia, è la misericordia che si fa vicinissima fino a essere una carezza, un prendere la mano dell’altro nella propria mano, un asciugare le lacrime sugli occhi dell’altro: la tenerezza è misericordia fatta tatto e la misericordia, a sua volta, è una carezza (Papa
Francesco). Amare costa.

  • Quanto sono disposto a “pagare” per costruire la nostra comunione e la nostra
    tenerezza di coppia?
  • Riusciamo a riconoscere i gesti di tenerezza che Dio compie continuamente
    nella nostra vita personale, di coppia, di famiglia?
  • Siamo capaci di scambiarci gesti di tenerezza nel quotidiano nella coppia, con i
    figli, con i parenti, i colleghi, gli amici? Se la risposta è SI, proviamo a elencarli;
    se la risposta è NO, cos’è che ci ostacola?

Condivisione fraterna: per ascoltare la testimonianza di una famiglia clicca qui.

Preghiera: Signore Dio Creatore, tu hai un cuore grande che freme per noi e ci trasmetti un’indicibile tenerezza.
Grazie al tuo amore impariamo ad amare e ad essere buoni figli e genitori. Tu sei sposo della Chiesa, degli sposi e di noi tutti.
Ricolma del Tuo amore ogni famiglia.
Insegnaci a ricalcare la tua fedeltà e donaci di essere tenerezza
Per chi ci sta accanto.
Aiutaci a rimanere saldamente  uniti a Te, nostro Dio.
Abbracciaci e avvolgici con il tuo  infinito amore e tenerezza. Amen

Clicca qui per scaricare l’ebook “Verso Nazareth… famiglie in cammino verso il Natale 2020”